Cucinare con l’uso della bistecchiera in ghisa

Ci sono varie tipologie di bistecchiere in ghisa che si differenziano per diversi aspetti, tra cui  il prezzo che varia a seconda del tipo e partono dai 18 euro fino a 120 euro, vasta è  anche la variabilità nelle misure e nei pesi che sono sempre indicati sul prodotto.

Caratteristiche della bistecchiera in ghisa.

In genere la forma più comune è la rettangolare, ma ne esistono pure quadrate, fra i tipo quadrati ci sono anche bistecchiere di 22 cm di lato, fra le più piccole. Invece, esistono, fra le più grandi, prodotti rettangolari pure di 50 x 40 cm, per il tipo piastra in ghisa per il grill elettrico a gas. Naturalmente il peso è proporzionale in modo diretto alle dimensioni. La ghisa presenta un peso specifico alto, e  in genere presenta prodotti pesanti. Ci sono prodotti che pesano circa i 2 kg ed altri circa i 5 Kg, quelle maggiormente grandi. Sono di solito indicati pure lo spessore della piastra e l’altezza. Per la cottura della bistecca le migliori si caratterizzano per i bordi alti, così da poter andare a limitare gli schizzi. Il fondo dovrebbe avere una minima altezza di 0,5 cm.

Prima di poter cuocere la carne è bene preriscaldarla ed andare ad aggiungere poche gocce d’olio, la cottura sarà piuttosto veloce per quanto concerne la carne, in particolare se si tratta di fettine sottili e hamburger, più lunga sarà per poter grigliare le verdure. In questa pagina tanti approfondimenti a riguardo.

Per lavare la bistecchiera bisognerà aspettare che si raffreddi, per poter ammorbidire eventuali incrostazioni che saranno rimaste, sarà preferibile lasciarla in acqua per un pò di tempo così che si possano togliere con maggiore facilità.

Si potrà lavare con una miscela di acqua e sale in seguito che si sarà raffreddata, c’è anche chi sconsiglia l’utilizzo di detersivi e il lavaggio in lavastoviglie, oltre ad essere sconsigliato pure l’utilizzo della lana di acciaio, preferendo invece di usare spazzolini specifici appositi con setole in nylon. Inoltre è bene asciugare se è necessario a fiamma bassa sul gas, così da poter impedire un’eventuale formazione di ruggine.

Oltre ai tipi tradizionali, che potrebbero essere rotondi, rettangolari e quadrate, con manico lungo o ripiegabile, ci sono prodotti fatti in stile vassoio, il manico del tipo classico potrà essere più o meno lungo, anche in ferro e legno, oppure rivestito in silicone.

I prodotti a vassoio sono rettangolari di solito, con due manici ai lati, e vengono detti piastre per barbecue a gas, presentano molto spesso una piastra reversibile, in tal caso la superficie liscia potrà essere utilizzata per  poter cucinare piatti delicati quali le uova, pesce, la parte ondulata per carne, verdure oppure panini.