A cosa servono e come funzionano i Nas?

Siete amanti della musica e dei film e vi piace condividere questa passione con i vostri familiari? Il vostro desiderio è riprodurre video, musica e foto da qualsiasi dispositivo? Un Nas (Network Attached Storage) è quello che vi serve. Si tratta, così come spiegato in questa guida, di un dispositivo che consente di poter arrivare ai file memorizzati mediante una connessione di rete.

Scegliere di acquistare un Nas per la propria abitazione significa avere un metodo di archiviazione sicuramente più innovativo e vantaggioso rispetto ai tradizionali hard disk esterni o alle pen drive.

Perché sceglierli?

Con un Nas (Network Attached Storage) possiamo accedere ai file ogni volta che lo desideriamo. E non solo. L’accesso è assicurato a più persone in contemporanea; ecco perché installarlo tra le quattro mura è una scelta consigliata per chi vive in una famiglia numerosa. Il Nas va collegato alla rete internet di casa: c’è chi potrà vedere un film, mentre un altro inquilino di casa potrà ascoltare tranquillamente una canzone dal suo smartphone e ancora un altro potrà sentire il suo pezzo preferito dal proprio pc portabile. Tutto contemporaneamente. Opzione non possibile se questa playlist o elenco di film fossero presenti su un hard disk o su un computer.

Condividere diventa la parola chiave, nonché il punto di forza principale, di un Nas. Tutti i dati sono inoltre al sicuro grazie all’operazione del backup automatico. Non ci crederete: ma anche dall’estero potrete accedere ad un file memorizzato sul vostro dispositivo dopo l’accesso ad internet.

Il numero di dischi

In commercio esistono diverse tipologie di Nas. I prodotti cambiano tra loro a seconda del numero di dischi. Ci sono modelli con 2 dischi e altri addirittura da 12 dischi. Sempre meno usuali i Nas con un solo bay. La memoria disponibile cambia in base ai dischi che si installano. Per chi volesse acquistare un Nas per un uso casalingo, l’opzione giusta potrebbe essere anche quella di un modello da due bay. Se i vostri file multimediali sono però davvero tanti, allora, è il caso di optare per modelli da 4 bay. Alcuni Nas sono stati ideati con dischi già installati.

In vendita si trovano pure Nas che sono dotati di porta Usb o Ethernet: un’opzione che consente di collegare anche hard disk esterni e pen drive a tale apparecchio per poter agevolare il trasferimento di dati da un dispositivo all’altro. Si tratta di funzioni aggiuntive non presenti sugli articoli più tradizionali.